Project Aria: gli occhiali intelligenti di Facebook

Gli occhiali del teletrasporto
March 15, 2021
minuti di lettura

Secondo Zuckerberg, con gli occhiali di Facebook potremo teletrasportarci

Mark Zuckerberg ha rivelato che sta progettando per Facebook degli occhiali smart, che a suo dire potranno “tele trasportarci” direttamente dai nostri amici.

project aria facebook occhiali
Project Aria: i nuovi occhiali del greuppo Facebook

Si tratta di dispositivi che a prima vista possono passare per classici occhiali da vista dal design elegante, tutt’altra cosa rispetto al visore Oculus Quest presentato alla conferenza F8 di Facebook in California nel 2019.

Gli occhiali secondo Zuckerberg rivoluzioneranno la vita quotidiana del consumatore, integrandosi attraverso le loro funzioni e assistendo le persone nella loro routine quotidiana.

Saranno perfettamente utilizzabili in ogni momento della giornata, grazie alla loro estetica e funzionalità, attraverso uno stile pratico e leggero.

Per questo motivo potranno essere utilizzati per passeggiare in città, sul luogo dilavoro, a scuola... insomma, in ogni contesto come fossero dei normalissimi occhiali da vista.

facebook occhiali vita quotidiana
Gli occhiali nella vita di tutti i giorni

Gli smart Glass grazie alla loro intelligenza artificiale, permetteranno di interagire con l’ambiente circostante e aiuteranno l’utente come fa un classico assistente vocale, ma in un modo più profondo e complesso rispetto a Google Home o Alexa.

I dispositivi Facebook suggeriranno la musica da ascoltare, o in quale pizzeria effettuare un’ordinazione a domicilio e cosa prendere in base ai nostri gusti, in più riusciranno ad interagire con gli altri dispositivi smart in modo totalmente automatico.

 

Gli occhiali permetteranno di usare una tastiera virtuale, comandata con guanti smart, tecnologia che potrebbe sostituire anche gli smartphone, attraverso la quale si potranno inviare messaggi e telefonare se forniti di auricolari.

Una vera e propria rivoluzione per il mercato dei dispositivi mobili.

 

Ciò che c'è dietro gli occhiali di Facebook si chiama Project Aria, un progetto sperimentale che mira a monitorare le interazioni con l'ambiente registrando i dati dal punto di vista del soggetto, da una prospettiva completamente diversa rispetto a come fatto è stato fatto fino ad ora.

facebook occhiali esploso
Un esploso degli occhiali

L’obiettivo è quello di creare un’interfaccia che si adatti all’utente e che sia capace di soddisfare le sue esigenze in modo totalmente automatico, e che nel caso si trovasse in una situazione ambigua effettui una semplice domanda di chiarimento: una vera e propria intelligenza artificiale.

L’obiettivo di Project Aria è proprio questo: un’intelligenza artificiale che sia capace di assistere in autonomia l’utente e che possa apprendere da lui i suoi gusti e necessità.  
 

Zuckerberg, come già accennato all’inizio, inoltre ha affermato che con il miglioramento tecnologico si potrà persino contribuire a combattere il cambiamento climatico diminuendo i trasporti.

In un'intervista con il sito di tecnologia The Information, ha immaginato, grazie ai nuovi occhiali, un futuro in cui invece di incontrare qualcuno, fare una telefonata o fare una call video, ci si potrà "tele trasportarsi” con il solo schiocco di dita, ed essere virtualmente vicino ai propri amici magari anche dall'altra parte del mondo.

 

E tu cosa ne pensi? Siamo all’inizio della fine dell’era degli smartphone per i nuovi e più moderni Smart Glass di ultima generazione?

Oppure i dispositivi di Facebook faranno la stessa fine dei GoogleGlass?

Guarda ora il video di presentazione ufficiale

Condividi l'articolo per supportarci 👍

Hai in mente un progetto e possiamo esserti di aiuto?

Compila il questionario e conosciamoci, sarà nostra premura soddisfarti.
SENTIAMOCI