Il post Festival del REFF!

Ribalta Experimental Film Festival: che è succede ora?
Giovanni Sabattini
June 10, 2021
3
minuti di lettura

REFF: che succede ora?

Ieri sera si è rinnovata la proposta alternativa del REFF. Ve lo abbiamo detto venerdì 28 maggio, inaugurando il bel fine settimana del concorso, lo abbiamo ribadito, a più riprese, anche dopo: il REFF ha fatto i conti - più volte - con il fallimento. Quello che ieri abbiamo inaugurato - il post - festival - alcuni di voi lo ricorderanno doveva essere il nostro pre-festival - fra novembre e dicembre. Insomma, i tempi non ci diedero una mano. Ma fu, forse, un fallimento proficuo. Altrimenti, come è accaduto ieri sera, non avremmo potuto ospitare l'anteprima italiana di Elsewhere, Everywhere il bellissimo film di Vivianne Perelmuter e Isabelle Ingold, con il quale abbiamo inaugurato il nostro post-festival. Ieri sera è stata la volta anche dei film vincitori di Cinedanza 2020 - il primo Festival di screen-dance dell'Emilia Romagna.

Stasera, sempre al Cinema Bristol, sempre a Savignano, gratis, senza prenotazione, andremo scoprendo la fantastica sezione parallela Infinite Images curata da Laura Focarazzo, video-artista e curatrice argentina. Così Laura definisce il percorso immaginifico e visionario della selezione di sta sera: "dare corpo al campo del cinema sperimentale richiede l'immersione in un processo alchemico che inizia con la manipolazione del manufatto e termina con la creazione poetica. Found footage, intervento diretto su celluloide, elaborazione di immagini digitali, animazione frame-by-frame o documentario, sono solo alcuni dei possibili modi che questi registi utilizzano per [ri]produrre immagini evitando di imporre una narrazione convenzionale e dando luogo all'emergere di un sostrato politico. Infinite Images, convoglia opere che espandono i formati, indagano le intersezioni e fondono immagini e suoni in un'istanza poetica. La selezione non solo vuole esporre il carattere politico intrinseco delle immagini, ma cerca di scoprire la molteplicità di usi e discorsi che possono essere depositati su di esse." Molti gli artisti importanti presenti, da Francesca Fini a Ernesto Baca, da Hiroya Sakurai a Shon Kim, senza dimenticare Toia Bonino, Moira Lacowicz, Ignacio Tamarit, Henry Gwiazda, Azucena Losana e Thomas Mohr. Precederà la selezione The Uninvited della stessa Laura Focarazzo.

A seguire, invece, udite udite, l'anteprima nazionale di Notes From Unknown Maladies di Liryc Dela Cruz. Fra Chantal Akerman e Lav Diaz, un esordio potente, da non perdere. Anche perché sarà presente in sala, per presentare il film, Liryc.

ribalta experimental film festival
Ribalta Experimental Film Festival

Condividi l'articolo per supportarci 👍

Sei pronto a lanciare la tua attività?

Scrivici ed ottieni un preventivo gratuito
SENTIAMOCI